Corsi

I Corsi di Danza

E’ una questione di emozioni, si , proprio di emozioni.
Non tutti si rendono conto che agli occhi delle mamme e parenti, conta quello che i loro occhi vedono ed anche se non sono “esperti ” di danza, vedono e sentono la differenza emotiva del metodo, poiché, basta vederlo da chi lo applica conoscendo come applicarlo agli alunni (dopo averlo studiato da.. insegnante !!!).

Come gli Italiani, che per tradizione e ..scuola (= Metodo), hanno i migliori cantanti Lirici del mondo da sempre, così sono i Russi nella danza, per tradizione e scuola.
Queste cose si possono studiare solo con chi ha studiato all’accademia in Russia, altrimenti si rischia di avere una fotocopia non identica.

L’emozione che danno gli alunni che studiano con insegnanti preparati sul metodo Russo Vaganova sono diversi poiché tutti si accorgono che questi alunni spaziano su tutto il palcoscenico e non stanno solo in un posto ( “francobollo” ), ballando sempre in en- face ( faccia sempre al pubblico).

Da noi , anche la testa “lavora” e balla con gli atteggiamenti famosi del metodo Vaganova (differenti dagli altri ) compreso anche l’approccio musicale variato e non sempre uguale, che rimane scontato o noioso se è uguale.

Che ne diciamo poi delle braccia della Vaganova così armoniose? Basato solo su 3 elementi per non confondere con più elementi superflui.

Il fatto più eclatante del metodo è che quando ballano, diventano così espressivi grazie agli “atteggiamenti” che poi tutti – Pubblico ed altri – capiscono cosa fanno (stanno “dicendo”) come se fossi attori che recitano e ….parlano!!!

Si , la danza Russa parla con il fisico oltre che con la faccia e si fa capire come nel teatro di prosa.

Questo scritto è In risposta alla domanda che spesso mi rivolgono;
a che serve il metodo russo Vaganova?

Marit Bech

1° corso

l’impostazione del corpo; gambe,braccia e testa nelle esercizzi di sbarra e al centro.
Impostazione dei primi salti e l’ecquilibrii sulle punte.

2° corso
una evoluzione del 1° corso . sviluppo della forza muscolare nelle gambe e tempi musicali piu’ veloci.
3° corso

si inizia lo studio del “entournant” al centro. studio dei “pirouettes”, battus e salti sulle punte.

4° corso

la costruzione della forza nella sChiena. il lavoro in mezza punta nelle grandi pose. lo studio dei “grand tours”, “tours lente “ E TUTTE LE FORME DEI “ PIROUETTES”. è’ L’ANNO DELL’INIZIO DEI “GRANDI SALTI”.

5° corso
OLTRE ALLO SVILUPPO ULTERIORE DEGLI ESERCIZZI DEL 4° CORSO, SI AGGIUNGE “L’ENTOURNANT” IN MEZZA PUNTA AL CENTRO. AUMENTO DELLE DIFICOLTà’ NEI “GRANDI ADAGI” CON CAMBIO RITMICO NELLE COMBINAZIONI. SALTI CON PIU’ ELEVAZIONE.
6° corso

LO STUDIO DEI DOPPI GIRI E I GRANDI “TOURS”. ROTAZIONI IN DIAGONALE. NELL’ADAGIO IL LAVORO è’ PIU’ AMPIO E PIU’ ARTISTICO.COMBINAZIONI CON DEI “BATTUS” A PIU’ RIPETIZIONI. GRANDI SALTI CON LA LORO PREPARAZIONE

7° corso

PIU’ DIFFICOLTà’ NEI “GRANDI ADAGI” INSERENDO ANCHE UN SALTO. “BATTUS” CON “ENTOURNANT” e “ grandi salti” con combinazioni per il palcoscenico. lo sviluppo della personalità’ dell’alunno

8° corso

lavoro più artistico. Pulire la parte tecnica con il pensiero del palcoscenico.

Lezioni di coreografia

Contiene lezioni di tecnica come muovere le persone; singole, coppie, gruppi, entrate , uscite ecc. ecc.
La creazione coreografica partendo dal tema musicale, la storia ecc. 
Nel libro c’e’ anche se in modo breve un accostamento ai mezzi ausiliari come: le luci , i costumi, le scenografi

Corso di coreografia

Coreografia ? Come si Fa?

Vi  rispondo dicendo che il corso insegna le regola della coreografia esistenti dall'epoca lontana minimo da ( vedi la Fille Mal Gardèe del 1789 )  1° Balletto !
La struttura di come far muovere i partecipanti in infinite possibilità nello spazio + il disegno coreografico.
La formazione dei passi ed elementi che rappresentano il cuore della coreografia che rispondono al tema ed epoca.
Sapere da dove entrano i vari personaggi e perché , il casting per le parti e come si fa.
Proiezioni per capire vari situazioni coreografiche + analisi coreografiche anche su dvd portati ( facoltativo) delle coreografie dei partecipanti).
L'obiettivo è fornire gli strumenti metodologici per poter creare una Coreografia dall'ideazione alla realizzazione.
In più ,il libro ( unico del genere) fa il resto.

Corso formazione insegnanti metodo russo Vaganova.

Lo studio è diviso in

1) Pratica

2) Teoria

3) Proiezione

4) Analisi su ogni passo sullo stile ed il Metodo specifico.

La lezione è divisa in :

1) Sbarra

2) Centro

3) Allegro

4) Punte

Sbarra:
è l’officina della danza e deve essere preparata minuziosamente con l’impostazione giusta della :

1) postura

2) le braccia

3) la testa

4) l’atteggiamenti alla Vaganova

5) il modo

6) L’equilibrio

7) lo sguardo

8) la musica appropriata per ogni esercizio

9) Il ritmo giusto e adatto dei 2/4, 3/4, 4/4, 6/8 e come applicarli sugli esercizi e passi sia alla sbarra che al centro ,nell’allegro e le punte.

Centro:
E’ la parte ballata che viene dalla preparazione alla sbarra quindi richiede:

1) Equilibrio

2) Atteggiamenti in rapporto alle gambe ,braccia, testa e sguardo.

3) il percorso progressivo di ogni passo e movimento, iniziato dalla base.

4) Le combinazioni ( enchainement ) da 2 a piu’ passi ( frasi di danza)

5) inserimento dello stile di questo metodo.

Allegro:
Cura i vari salti come:

1) Piccoli salti

2) Salti medi

3) Grandi salti

4) Manège di salti piccoli, medi o grandi

5) salti in diagonale

6) piccoli salti battuti

7) medi salti battuti

8) grandi salti battuti.

9) virtuosismo di enchainement ( frasi) di salti in progressione.

Punte:

Lo studio delle punte consiste inizialmente della conoscenza della scelta delle punte adatte e per i piccoli ,anche come cucire e mettere i lacci sia sulle punte che sulle gambe.
E’ necessaria una preparazione specifica sulle punte per non rischiare a rovinare i piedi.

Ogni corso ha una quantità di esercizi che preparandole adeguatamente fa si che salgono poi sicure sulle punte ..ballando e non zoppicando.

Interpretazione Artistica:
la scuola russa prepara la così detta recitazione corporea equivalente alla recitazione teatrale con la …parola e vicina all’arte del mimo.
Questa parte si studia già dalla prima lezione dalla partenza del metodo Vaganova con gli atteggiamenti gli sguardi e con l’interpretazione dei passaggi e passi con il loro significato.

Anatomia:
Per la conoscenza del fisico ,i muscoli ,tendini e ossa per poter capire la struttura quindi come ottenere migliori risultati conoscendo il corpo su cui lavorare.